Sei in » Sport » Calcio
19/09/2017 | 14:10

La notizia giunta pochi minuti fa con un comunicato stampa della società di Via Colonnello Costadura. Per il professionista un ritorno il suo dopo 36 anni trascorsi a capo dello staff sanitario della squadra.


Al centro il dott. Giuseppe Palaia


Lecce. Aveva lasciato il Lecce alla fine della stagione 2012/2013, il 9 luglio 2013, un vero fulmine a ciel sereno che nessuno aspettava mai.
  
Quel giorno, infatti, Giuseppe Palaia, per 36 anni medico sociale dei giallorossi, lasciò il suo posto. Le ragioni della scelta? Mai spiegate.
  
Con il passaggio di proprietà  dalla famiglia Tesoro a una cordata di imprenditori tutti “made in Salento”, in molti hanno pensato che a dirigere lo staff sanitario della compagine giallorossa sarebbe tornato lui. Purtroppo così non fu.
  
A dire il vero un contatto c’era stato, ma per ricoprire il ruolo di consulente, una proposta declinata sin da subito dal medico.
  
Oggi, però, con la stessa “incredulità” che aveva accompagnato il suo addio, è arrivata la notizia del suo ritorno. A ufficializzare tutto una nota stampa dell’U.S. Lecce che recita testualmente: “U.S. Lecce comunica che la responsabilità dell’Area Medica è stata affidata al Dott. Giuseppe Palaia. La composizione della struttura medica rimarrà invariata con i medici sociali Dott. Giuseppe Congedo, Dott. Francesco Marti e Dott. Antonio Tondo. L’U.S. Lecce si avvarrà delle professionalità del Gruppo Palaia Human Care, coordinato dal Dott. Antonio Palaia, in ordine alle prestazioni diagnostiche, fisioterapiche e riabilitative”.
  
Lungo e importante il curriculum di Peppino Palaia che è Direttore Sanitario del Gruppo Palaia, è specializzato in Medicina dello Sport, Fisioterapia, Anestesia e Rianimazione.  Dopo essere stato per 36 anni- ripetiamo -  responsabile sanitario dell’U.S. Lecce Calcio, ha ricoperto il medesimo ruolo presso la società professionistica di pallacanestro New Basket Brindisi, militante in serie A1.
  
Inoltre, è docente di Medicina dello Sport al corso di laurea in Fisioterapia, presso il polo brindisino dell’Universtità di Bari. Nello stesso ateneo, ha tenuto un corso su Patologia da sovraccarico nel calciatore, nell’ambito del corso di laurea in Scienze Motorie.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |