Sei in » Sport » Calcio
17/02/2017 | 12:49

Nella consueta conferenza stampa pre-gara, il tecnico di Foggia analizza gli avversari dei giallorossi. Domani banco di prova per la compagine salentina che in caso di vittoria potrebbe allungare su una tra formazione dauna o lucana o su entrambe.


Mister Pasquale Padalino


Lecce. Dopo la vittoria ai danni del Siracusa che, complici le sconfitte di Foggia e Matera, hanno consentito ai giallorossi di raggiungere la vetta in solitaria, domani, gli uomini di mister Pasquale Padalino sono chiamati a un importante banco di prova nella sfida che li vedrà opposti in trasferta alla Reggina.
  
Banco di prova, ripetiamo, importantissimo, in quanto, una vittoria non solo consentirebbe di rimanere, sempre da soli in testa alla classifica ma, potrebbe permettere, visto lo scontro diretto tra satanelli e lucani, di allungare su una delle due compagini o, addirittura, in caso di pari, su entrambe.
  
Nella fida con la formazione amaranto il tecnico foggiano sarà costretto a fare a meno di Drudi squalificato, di conseguenza, a fare coppia con Cosenza al centro della difesa ci sarà Giosa in panchina con i siciliani. Da valutare le condizioni di Ciancio e bomber Caturano che sono tornati ad allenarsi, in differenziato, solo mercoledì, ciononostante, entrambi, sono stati inseriti nella lista dei convocati.
  
“Penso che in entrambe le squadre, cioè la nostra e la Reggina, ci sia la ricerca continua del gioco e riuscirà ad avere la meglio solo chi sarà più continuo”, ha affermato l’allenatore nel corso della consueta conferenza stampa pre-gara.
  
Dovremo fare attenzione, al di la di quello che dice la classifica, a non concedere alla Reggina spazi, che le permetterebbero di mettere in pratica quelle che sono le sue caratteristiche.
  
Non dovremo concedere spazio, facendo attenzione alle loro ripartenze e alla corsa, che utilizzano molto.
  
La gara tra Foggia e Matera? C’è questo scontro diretto, ma noi abbiamo questo compito difficile, che rientra nelle nostre corde, pur sapendo delle difficoltà a cui andremo incontro.
  
Abbiamo una possibilità importante, al di la della gara tra Foggia e Matera, di dare continuità ai nostri risultati, che potrebbero continuare a alzare la spinta. In questo momento del campionato non fa alcuna differenza incontrare squadre posizione in zone più basse di classifica perché i punti pesano di più ed è più difficile”.
  
Intanto sono 22 i calciatori convocati in vista della sfida dello stadio “Granillo” questi i nomi con i numeri di maglia: 1 Bleve, 2 Vitofrancesco, 3 Agostinone, 4 Mancosu, 5 Cosenza, 6 Arrigoni, 7 Torromino, 8 Costa Ferreira, 9 Marconi, 10 Lepore, 11 Pacilli, 12 Chironi, 13 Tsonev, 14 Giosa, 16 Drudi (squalificato), 17 Monaco, 18 Caturano,, 19 Muci, 20 Maimone, 21 Fiordilino, 23 Ciancio, 24 Doumbia, 25 Perucchini.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |